COME OTTENERE L’AUTORIZZAZIONE

Come ottenere l'autorizzazione insegne

Per ogni mezzo pubblicitario (indicati nel precedente articolo che puoi leggere qui)  è necessario chiedere autorizzazione per l’apposizione al Comune dove ha sede l’attività.

Ai giorni nostri è necessario accedere al portale telematico del SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive). Per inoltrare questo tipo di pratica è necessario essere muniti di firma digitale, in alternativa è possibile avvalersi di un tecnico per la stesura della stessa e la sua trasmissione.

Ma attenzione, prima di procedere alla stesura è necessario fare alcuni passi indietro.

Ricordi che ti ho detto, in un post precedente LEGGI QUI, che con un’attenta valutazione puoi risparmiare anche 30.0000 €?

Ebbene si! Non tutti sanno che la legge italiana esenta dal pagamento dell’imposta tutte quelle attività con superficie di insegna di esercizio inferiore o pari a mq. 5,00 (seguendo la contabilizzazione come da normativa apposita che puoi trovare in questo articolo), pertanto, con una corretta pianificazione di dimensioni e posizionamento delle insegne, è possibile stabilire e pianificare la visibilità e ridurre i costi di imposte.

La richiesta di autorizzazione insegne è una pratica relativamente semplice, quello che la rende difficile è il lavoro di identificazione di tutte le variabili con le quali ci si può scontrare che dipendono da ogni Comune.

Nella maggior parte dei Comuni si tratta ancora di una richiesta di autorizzazione ma altri hanno ulteriormente “semplificato” la richiesta con una pratica di SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) dove è esclusiva responsabilità del dichiarante fornire tutta la documentazione necessaria. Non in tutti i casi è possibile utilizzare la SCIA.

Vi sono inoltre altre variabili che riguardano la zona comunale in cui l’insegna viene installata, se l’immobile è sottoposto a vincolo storico e quindi protetto oppure no, se viene richiesta una pratica di impatto paesaggistico, se è richiesto un calcolo statico della struttura in base a come viene ancorata al supporto fisso, insomma, nonostante sia una pratica relativamente semplice, le regole del gioco rendono la richiesta macchinosa e, talvolta, anche lunga.

TEMPI PER LA STESURA DELLA PRATICA

Con tutta la documentazione necessaria già prodotta, la pratica può essere presentata tramite portale telematico, in circa quattro ore.

Come ho detto nel paragrafo precedente, le variabili sono molte, pertanto stabilire un tempo massimo diventa veramente difficile, basti pensare che, qualora l’insegna fosse da installare su immobile vincolato, sarebbe necessario presentare domanda alla competente Soprintendenza o se l’immobile fosse visibile da una strada provinciale, sarebbe necessario richiedere nulla osta alla competente Provincia.

TEMPI PER IL RILASCIO DELLE PRATICHE NECESSARIE

Con la legge 18 giugno 2009 n. 69, relativa alle “Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile” (Gazz. Uff. 19 giugno 2009, n. 140, Suppl. Ord. n. 95), sono state apportate innovazioni sostanziali alla legge 7 agosto 1990, n. 241 sulla semplificazione dei procedimenti amministrativi.

In pratica è stato stabilito il tempo massimo per l’evasione di una pratica da parte delle pubbliche amministrazioni. Vero anche che è difficile sapere esattamente quali siano questi tempi perché per la stessa pratica alcuni Comuni identificano come tempo massimo 45 giorni mentre altri ne identificano 90!

Ma attenzione: questi tempi possono essere sospesi se il Comune, a sua volta, deve richiedere un parere favorevole a qualche ente da lui indipendente. Vi è inoltre la sovrapposizione di domande, ovvero, poniamo di voler installare un’insegna nel comune di Alessandria, in via Deviazione ex S.S. 10 (attuale S.P. 10), dobbiamo necessariamente chiedere prima il nulla osta alla Provincia di Alessandria e solo ad ottenimento dello stesso, possiamo presentare la domanda al Comune, pertanto, ai tempi di rilascio del Comune, è necessario aggiungere i tempi di rilascio della Provincia; ma poniamo di voler installare l’insegna al Castello di Marengo (che casualmente si trova proprio in questa posizione), dovremo anche richiedere parere favorevole alla competente Soprintendenza, con ulteriore aggravio sui tempi di rilascio.

COME VELOCIZZARE LE PRATICHE?

Questa è sicuramente la domanda che tutti i richiedenti si pongono e la risposta è solo una: affidarsi a tecnici specializzati concede un enorme risparmio nei tempi di stesura delle pratiche a  tutto vantaggio del richiedente.

Vuoi essere il mio prossimo cliente soddisfatto?

L’ 87% dei miei clienti ha risparmiato sulle imposte di pubblicità.

Il 43% ha chiuso le pratiche con un’ imposizione annua pari a 0€!!!

Chiedi subito la tua consulenza preventiva!

La tua consulenza comprende:

1- analisi della zona di inserimento   € 67,00

2- studio dettagliato del regolamento comunale
€ 140,00

3- consulenza telefonica via skype della durata di 20 minuti
€ 90,00

4- Studio della soluzione più adatta a Te
€ 150,00

5- invio di dossier via email con i consigli personalizzati per risparmiare sulle imposte
€ 90,00

Questa consulenza ti farà risparmiare migliaia di euro!

Il suo valore è 537 GRATIS

Come vedi il risparmio è reale!

Richiedi ora la tua consulenza

Hai già le tue insegne?
Richiedi una consulenza, puoi risparmiare anche tu!

Per offrire un servizio impeccabile accetto solo 10 nuovi clienti ogni mese.

 Se vuoi evitare lunghe attese ti consiglio di contattarmi ora, puoi consultare l’agenda qui sotto per fissare il tuo appuntamento.

Codice di sicurezza:
security code
Inserire il codice di sicurezza:

Invia Prenotazione

Lascia un commento